Nel Blu Albino

images (3) modified

Ripida E Stretta

Nella Baia Cobalto

Chiocciola Scaletta

Negli Abissi Del Tuo

Mare Oleoso

Scende

Incantati I Miei Occhi

Raggianti

Oltre I Limiti

Sprofondano

Sulle Vele Trasparenti

Ibridi Pensieri

Allibiti

L’ Iridio Del Sole

Fissano

Nel Bianco Candore

Liquefatti Sogni

Traversano Il Mistero

Concatenati Pensieri

D’amore Cadente

Le Stelle Riempiono

Il Cielo

Ai Miei Occhi Sonnolenti

Muraci Violette

La Guazza Asseta

Informi Arcobaleni

Vagabonda

Maliante Vela

Nel Blu Albino

e. r. 

 

girando un di….in florida… sulle coste atlantiche..vele bianche …transitanti…presero i miei pensieri…..attaccati a te…. dileguandoli per sempre

Visioni

surreali

 

Lenti Surreali

Scorrono

Passati Turbinosi

Navigano

Dubbi Ancestrali

Affiorano

Nuvole Bianche

Il Cielo Invadono

Sui Vetri Opachi

Cristalline Gocce

Prismatiche Visioni

Transitano

Nel Lampo Icastico

Compendi Emotivi

Sui Petali Rossi

Esiliano

e.r.

visioni

svagando un di… in un posto qualunque…..sotto la pioggia

A cielo aperto

Cometa-Siding-Spring-634x396

 

passeggiando di agosto… in piena notte..tra afa…calura … sagome avvinghiate o solitarie col naso all’insù… desideri e fantasia si infiammano… l’emozione vola…il cielo ti apre vie  magiche…tutto intorno ha una luce che ti penetra e ti  rinnova…e …tanto che ci sono auguro a tutti un  felicissimo ferragosto 

e.r.

L’andatura lenta va

cammelli.jpg

Oggi qua

domani là

l’andatura lenta va

un girovagare di parole
si perdon nell’andare

la chiarezza del cammino
intricata dal destino

si perde nel pensiero
del cammello piccolino
rimorchiato dal sonaglio
custode del serraglio
oggi qua domani là

la conquista incessante
è lontana all’orizzonte

l’apparenza è costruire

la ricerca un punto fermo

oggi qua domani là

l’andatura lenta va

nella vela della sera

arranca a malapena

l’ombra passeggera 

della donna di frontiera

lento è l’andare

adagio il vacillare

il bimbo si lascia dindolare

lo sguardo del beduino

rolla sopra il cammello

fissa  il punto d’arrivo   

nell’orma di primo mattino 

smarrisce il suo destino

 oggi qua

domani chissà 

l’andatura lenta va

 

 Girando per Djerba con  Monj Eugy Edoar Lidia

e.r.

 

 

SUSSURRI

SUSJ 198.JPG 

con fremito leggero

l’ala farfallina

aggancia

la foglia rigogliosa

e

languida sussurra:

sei forte

profumata

spavalda e divina!

la foglia

la guarda affascinata

sussulta

incurva la linfa garbata

e

tremula sospira:

tu

sei calda

colorata e leggiadra

resta

mia regina!

vezzoso

fruscia il vento

la foglia inarca

lontano

il calabrone blu

ronza

la sua preda

e.r.

 

 

 

 

 

 

 

 



 

PELLEGRINO DEL MIO DOMANI

 

imagesCAUO44Y0.jpg
Lungo e nodoso come un ramo di pioppo

Affumicato dal caldo e dallo sporco

Lentamente sul ciglio del viottolo

Appari al mio occhio distratto

Solitario

Marci lesto

Avanti d’un passo

Il tuo cane magro come un chiodo

Annusa

Per farti strada

Ogni tanto scodinzola in segno di ok

Vai avanti che ci sei

Non so perché

Il cuore mi si è stretto

Non di malinconia ma di gioia e allegria

La tua carne brunita

Elastica come quella d’un contorsionista

dura come quella di un marinaio

Nell’occhio stordito mi riluce

i muscoli spinzuti

sodi come quelli un ballerino

Che sta per alzarsi in volo

Per offrirsi alle note del vento

Mentre lotta con la tempesta del tempo

Per vedere quello che gira intorno

Dritto nell’occhio del mondo

Con ritmo cadenzato

Sulle nude spalle lo zaino

Dondola arrotolato il tuo giaciglio

Allora afferro

Ti vedo nel silenzio

Di notte in notte steso all’aria leggero

Abbracciare la prima stella

ramingare in paesi immaginari

Quelli dove alloggia la gente pulita

Lontano

Dal mondo frettoloso che di te se ne infischia

O forse no

Sei tu

Che te ne infischi di un mondo evidente

In cui la gente respinge

Senza vedere senza sapere

Alza solo la polvere del gran volere

Tu

Senza bagaglio

Dritto come un pioppo nero

Cammini leggero per vedere per sapere

Scruti visi e natura di terra in terra

Rifocillandoti con l’innocente meraviglia

Senza fardelli oscuri

T’abbeveri alla bellezza universale

Occhi lucenti

Sorrisi umani

Segui il tuo andare a un passo dal tuo cane

Avverto un canto strano

Viene da lontano

Ti guardo fisso

Non sei vagabondo ignaro

Sei viaggiatore dell’animo in cerca di segreti

Esploratore della sorte che sta alle porte

Il cane tuo spirito guardiano

Avanti di un passo

Ti trascina lungo il viottolo

Nodoso come un ramo di pioppo

Appari e scompari all’occhio

Per ricordare che il mondo è da sondare

Ascoltare

Assaporare

Stringere con intensità sulla nuda terra

Per sentire l’emozione fraterna

Vivere insieme la realtà globale

Amare senza bagagli strani

Un raggio m’abbaglia e tu scompari

Affumicato dal caldo e dallo sporco

Sul ciglio del viottolo

Pellegrino straniero del mio domani

e.r.

 

 

E..UNO..MY BLOG !!!

blog.jpg
Sembra ieri my blog che abbiamo iniziato questa avventura virtuale, invece siamo al primo compleanno.
Il tempo ci è volato con leggerezza.
Abbiamo incontrato tanti amici che  hanno impreziosito la nostra avventura con la  presenza, le idee, l’affetto. Condiviso le nostre impressioni fugaci, gli stati d’animo carpiti all’attimo di vita vissuto al presente e al passato.
 A volte a sfoghi di  ricezioni estemporanee del nostro momentaneo immaginario.
 Molti ci hanno accolti nei loro spazi virtuali, resi partecipi dei loro pensieri, riflessioni e passioni temporali, regalato tante emozioni interessanti che hanno allargato il nostro sapere, arricchito lo spirito, portato venti freschi  di partecipata innovazione.
 Anche quando il passaggio è stato breve o silenzioso per noi è stato importante.
Non c’è che dire siamo stati fortunati a incontrare tante anime belle e calorose.
Li conosciamo con un nik o un nome proprio, anche loro  ci conoscono con un nik ma si esprimono come se ci conoscessero da sempre. Per noi sono più che un nikname: corinina, tina, misantropo,  corvo, carlo, setteparole,demosk, giacinto, nunziatina, yello, ghotic, toki, maja, sole, pulvi, gabry, carmine, antonio, pia, cerasella, uomo, shopenaur,  conte, letizia, semplicemente, al, dd,edwa…..
 sono un volto, una essenza vera, un colore percepito, vibrazione aura che così captiamo : 

Volto

aura
 essenza
Non so
se vieni dal mio passato
non so
se vieni dal mio futuro
non so
se
sei
presente animato
di mondo parallelo
di certo
sei cantore lirico
d’un tempo
 rimatore
iridio di pensiero
mantra
esploratore
in attinenza
al sogno karmico
tasto orbitato
novellato
amico/a
cyber sidereo
che esporta genio
antropo
impressioni valigia
gioca col vento
il sole il tempo
arcobalena
tastiera messaggera
anima
 dolce blogsfera
volto
aura
essenza
per me
sei persona vera
nik name
duplicata anima
senza frontiera
e.r
Grazie, di averci resi  partecipi attivi  di questo mondo enigmatico e affascinante
del quale ancora poco sappiamo e  per ora possiamo offrirvi solo col pensiero.
Nel nostro cuore ci siete proprio tutti, compresa la redazione che ci ha supportato con qualche tecnico consiglio e messo la coccarda, anche quelli che, svagata come sono, non ho messo il nik.  Ancora un grazie infinito.
Per festeggiare insieme my blog vi lascia un dolce bacetto
bacio.jpg

io, il nome elda
ciao a tutti e settimana dolcecreativa

SELVAGGIA FARFALLA

farfal.jpg

di fresco pitturata

ancor torbida

di languori notturni

corro all’alba

tra i prati sonnolenti

frizza le narici

la brezza mattutina

molle  si adagia

sul seno aperto

 infila

la porta del cuore

da tempo immemore

sbarrata

a ogni incanto

scardina il cammino

al burrascoso passato

di un te antiquato

vibra un frullio acuto

dagli eremi del destino

sale prepotente

il bozzo della vita

all’occhio frastorno

miriadi di colori

sventaglia

il sorriso del giorno

scalza e denuda

al ventre della terra

mi abbandono

selvaggia farfalla

utopia del vento 

e. r.

 

correndo un mattino