Disadorna da corazze

 

1.jpg

CONFIDAVO CHE ORMAI

NIENTE E NESSUNO

INTACCAVA LA CORAZZA

DURA COME L’ACCIAIO

PESANTE DA PORTARE

SPERAVO CHE ORMAI

NIENTE E NESSUNO

SCALFIVA LA SICUREZZA

INCOLLATA ALLA PELLE

SOFFOCANTE DA PORTARE

MI ILLUDEVO CHE ORMAI

NIENTE E NESSUNO

VALICAVA LE MURA

ALTISSIME

IMPOSSIBILI D’ABBATTERE

ERO CERTA CHE ORMAI

NIENTE E NESSUNO

POTEVA SFIDARE GLI ACULEI

FODERA DEL TEGUMENTO

SCOMODI DA TRASCINARE

E’ BASTATO UN BATTITO

A SGRETOLARE

AMARE

DISADORNA DA CORAZZE

E.R

sulla riva del fiume… in un giorno afoso

 

GELOSIA

1 (3).jpg

Oscurità

al canto del gallo

lasciami

sul palcoscenico

dello sfrenato

azzurro

incatenare

millennaria fanciulla

di mistero ebria

chiaror fascino

scintilla

nelle crepe umane

i sogni galoppa

lussuria

intrappola

nel vortice nuvolaio

gelosia infiamma

al canto del gallo

brulica

il cervello

sadica

il mio cuore divora

e.r .

SOFFIA COSTANTE

spirale vele.jpg

Il vento soffia costante

Le vele appaiate

Avanzano

Come libellule

Tra i ciottoli sommersi

Mi par carpir

L’infinito

Attimo infocato

Per arrivare a te

Improvviso un guizzo

Si fa largo tra mille

Vola

L’ adone marino

Portinaio dei pensieri arditi

Figlio dell’ondina memoria

Annoda

L’attimo infinito

A manta insabbiata

Corre singhiozzo

Il cuore impaziente

Rimesta le vele appaiate

Nei ciottoli al sole

In attesa di arrivare a te

Il vento soffia costante

e.r.

DANNATA CHIMERA

 

Chimera a..jpg 

Dannata chimera

in questa notte strana

pungi le mammelle

del cielo

entra col tuo mistero

nell’anima assorta

incatena

i tentacoli di sibilla

all’occhio ingordo

del dragone nero

traina dietro la nube

perfida trasgressione

aggancia le caviglie

di luna inveroconda

arabesca la notte

di fiammanti grida

a luce piena

inebria d’elisir

caverna arcana

lascia che la notte

allatti voluttuosa 

bramosa chimera

insaziabile desiderio

di anima in attesa

e.r.



 

 

 

 

Senso unico

senso.jpg

difficile per un cuore

traboccante d’amore

rimanere sterile

doloroso confessare

che

la sua strada

è 

a senso unico

amarsi è

sinfonia di corpi

 è

sguardi che s’incrociano

anime che vibrano

una strada con due entrate

dove le parole

transitano sincere

dove

le anime sanno incontrarsi

senza sprecare

attimi preziosi

un senso unico

è tacito

gli manca

il rumore del cuore.

il ticchettio dei baci

il via vai delle coccole

il fracasso della gelosia

lo sgommare della vita

è

un solitario

cuore

parcheggiato

e.r