Vecchio o nuovo

Un nuovo anno

nel mondo s’è affacciato

fra brindisi, botti e scintillii

un incognito timore

nell’animo allegro e spensierato

ombre e luci ha  proiettato.

Sotto il vischio ho pensato:

che  fortuna  averti incontrato!

Sarai l’anno dei miei sogni,

anche i più distratti mi baceranno.

Se tu, nuovo anno

mi permetti di giocare

con il sole e la luna.

Cos’altro posso chieder di più alla fortuna?

Nulla,

vivere è un capolavoro!

 Nessuno artista sa riprodurre

in tutti i suoi colori;

nessuno chef sa ricreare

 i suoi  tanti sapori;

nessun biografo sa narrare

gli’infiniti  con precisione.

Solo tu.

Vecchio o nuovo.

Tra un battito e l’altro del cuore

vieni, passi vai

nulla scordi tutto sai.

 

capodanno-2016-giappone-1000x600

un augurio speciale a chi passa per un anno ricco di:

gratificazioni, prospera quotidianità e tanta tanta sana allegria!

bye, r,

 

MURA

Vermillion Cliffs National Monument, Arizona538535941 (1)_MGbig

Dividiamo lo stesso cielo

La terra su cui ormeggiamo

Vaghiamo col pensiero

Ci immaginiamo

Ma ..non ci vediamo

 

Percepiamo il respiro

L’energia esaltante

La passione ardente

Ma…non ci vediamo

 

Sentiamo il vento

I bisbigli dei fiori

I granelli di sabbia

L’arsura del deserto

Il bollore del cuore

Ma..non ci vediamo

 

Avvertiamo i passi

Il fruscio dei sogni

Lo sciacquio del mare

L’eco dei sospiri

I gemiti del pianto

Il cigolio dell’altalena

Ma…non ci vediamo

…..

Cinto da mura è lo sguardo

Solo l’anima trasvola

e. r.

download

dedicato

a tutti quei migranti periti per la cecità umana,

a tutti gli esseri umani scartati per egoismo,

a tutti gli invisibili inascoltati del mondo

 

Morbide braccia

images (6)

 

Sulle Tue Labbra

Consumati Frizzi

Ragione Specchia

Carnali Pensieri

Fra Olezzi Speziali

L’augusta Fessura

Al Cuore Groviglia

Esalata Passione

La Notte Fluisce

Brandelli Di Vita

Sciolti Nell’alba

La Veglia Pupilla

Stordita Serra

Al Canto Del Sole

Morbide Braccia

La Terra Festeggia 

bye.r.

andando a un di… di un mattino di marzo

SE QUESTO E’ UN UOMO

Oggi, per non dimenticare, una bellissima poesia

«Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi, alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi». 

Primo Levi

per non dim

by e.r.

 

 

 

Scintilla

rosa e glicine

UN MATTINO

….UN AEREO

UN VOLTO

… UN CIELO

UNO SGUARDO

GIORNO NOTTE

… GIORNO

FRAZIONI INDEFINITE

DI TEMPO E SPAZIO

…UN MARE

UNO SGUARDO

…UN ATTIMO

PROFUMI INCANTO

PROIEZIONE DI UN’ANIMA

DILANIATA IN UN SOGNO

…SILENZI

COLORI

SAPORI SENSAZIONI

….ATTIMI

ATTIMI DI RESPIRO

TRANSIENTI

BALENII INEBRIANTI

…EMOZIONI

CAREZZE DOLCEZZE

PROFONDITA’

SINGOLARE FATALITA’

DUE CUORI

STREGATI

AVVINTI

IN UN PANORAMA

IRRIPETIBILE

…ATTIMI

ATTIMI DI VITA

INCANCELLABILI

… UN CIELO

UN VOLTO

…UNA STELLA….

UNA SCINTILLA

e. r.

ages

girando…per i Caraibi…un dì  a…Casa de Campo….

 

Ribellione

 

pist

Non Ti Conosco.

Perché’ Sei

Vicino A Me?

Cosi Vicino

Ho Paura.

Allontana La Tua Mano

Dal Mio Volto.

Allontana Quel Pugno

Chiuso

Dalle Mie Costole.

Allontana La Tua Scarpa

Dal Mio Addome.

Un Brivido

Percorre Il Mio Corpo

Scuote

Con Prepotenza

Il Torpore

Mio Compagno

di terrore

Non voglio Smarrirmi

….

Mi Sento Viva!

…..

Tu,

Non Sarai

La Mia

Nera Falce

e: r:

2014-03-06 14.47.56

Non scendiamo in piazza una volta l’anno, non serve a salvarci la vita ne a liberarci da botte, insulti, umiliazioni, sopraffazioni psicologiche. Per uscire dai tunnel lugubri di una vita quotidiana infernale occorre cambiare e far cambiare i concetti malati del compagno, della società, della cultura, della politica, degli stereotipi mediali.

Non sopportiamo. Cambiamo. Ribelliamoci.

ribellarsi salva la vita!

Assonanza

assonanza

celestrini

occhi scrutatori

lesti

il giorno afferrano

arso nell’inganno

d’un ormai scontato

sentimento

nei vicoli cerebrali 

selvaggia carnalità

soqquadra

i corpi scatenati 

ogni limitazione

abbattono

afrodisiache porte

fusi varcano

in soft assonanza

il tempo arrossa

e.r.

in una sera apatica… svagando…

 

 

Magica luce

1909-10 ladanza1909 10 emitage leningrado

lussuriose schiavitù

esoterica notte

ingabbia

nel sorriso

anime affini

piegano l’armonia

rulla la guerra

nei battiti del cuore

fresca tenerezza

una rosa incrocia

satura di profumi

magica luce

stellati cieli

infiamma

alchimia cosmica

nuda pelle brucia

estasiata  fanciulla

il seno solleva

nel tuo viso

sortilegio proteso

follia ingorda

esulta

sulle labbra carnose

carismatica oscurità

futuri incantati

immortala

rugiadoso il mattino

nell’acqua rituale

danza

libero da giochi

multicolore

 transerfing palesa

by e.r.

 una sera….davanti al falò in onore di san giovanni battista… arcano desiderio danza…al mattino… nell’acqua odorosa verità introspettiva svela 

l’immagine utilizzata è : “la danza” di h. matisse

i

Rosaglicine

images (2)

Nei cavi occlusi

girovago pensiero

ignara straniera

fatua

Sulle dune il vento

lussurioso

sete d’amore

evacua

Mille goccioline

pioggiano

a intrepida fanciulla

inquieto Spirito

ogni illusione

all’angolo del cuore

strangola

lontano

un grillo spurio

a un alba marina

promiscua

rosaglicine

canta 

by e. r.

passeggiando all’alba di un giorno indefinibile….