VANITA’

 

difetti,riflessioni, 

Chi sei tu

Fanciullo beato

Su destriero piumato

Che vortichi

Nella giostra ritmata

D’arpe suadenti

Perdute nella vacuità

De tempi?

Chi sei tu

Che caramboli

Polvere sabbiosa

Infingarda e fastidiosa

Ch’intreccia l’avanzare

Di tranquille carovane?

Tu…

Sei la vanità

Del cavaliere trionfante

Impantanata in bagliori

Opalescenti

Di pozzanghere di vita 

Dondola e discendi

Tuffati nei cunicoli

De’ venti

Volta come foglia verde

Il destriero

Con l’ardimento del cavaliero

Arma il furor onorato

Vinci l’illusione incantata  

Rimescolio crogioso

Inafferrabile a te stesso

 

e.r.

 

ogni riferimento è…puramente casual incrociato!

 

FAZIOSITA’

faziosità.jpg

La faziosità

è un passatempo strano

maniaco e bislacco

S’appella a regole chiare

ma trucca i tavoli per giocare

Lava mentre infanga

infanga mentre lava

Attacca col diritto

poi ricorre al topspin

molla un rovescione

falla l’oppugnatore

riducendolo un coglione

Getta la palla nel fosso

dell’onestà intellettuale

la rimpalla a litania

ci insozza chiunque sia

Pianta il palo della pace

al centro del paese

s’arrampica a palla

rotea la linguaccia

ballotta e strambozza

la scambia in frottola

lancia e ti spappola

La faziosità

è proprio un gioco atipico

di fulminia patacca

Incrimina

Denuncia

Scuote agita

per salvar la propria faccia

Acchiappa e spidocchia

Monta le polemiche pre partita

stracoce e riveste una notizia

ma dice che è nuda e cruda

Per farti innervosir

stordisce e gratta

con una gramola ti spiaccica

Per giocare a questo gioco

bisogna avere il pelo sullo stomaco

essere un atleta partigiano

da ping pong settario

allenato alla retorica d’assalto

da match pallottola:

rimanda e spara

acchiappa e assalta

assalta e ritira

lancia e spiaccica

arrotola a palla

parla e scambia

rimpalla

spidocchia

palleggia e caldeggia

maciulla l’avversario

Non c’è che dire

il fazioso

è un abile allround

Si muove felpato

come un tenero micione

Alterna difesa e intoppo

per abbagliare la verità

usa l’effetto a specchio

e in un baleno ti sgrignaffa

senza lasciare traccia

e.r.

svagando qua e la

CARTA

 

ima.jpg

 

ingorda

carta viaggiante

stravolta

umanità

rincorre

facce di cartapesta

trova

nei bui corridoi

s’doppiati speculatori

parola vacua

stalla

sorte plebea

nei forzieri

rincula

e.r.

leggendo qua e la….

SIAMO DONNE

8 marzo.jpg 

Siamo donne

non un cesto di leccornie

grandi lavoratrici

non perverse sfruttatrici

abili professioniste

non corpi da riviste

attive compagne

non un piatto di lasagne

valorose soldate

non folli invasate

coraggiose imprenditrici

non star imbonitrici

esperte scienziate

non farfalle imbalsamate

siamo donne

non mammelle lattifere

fantocce da schiavizzare

cicche da masticare

siamo donne

motore universale

di ieri oggi e domani

e.r

FONDO DI BAULE

 

Cerca vecchio, cerca

In fondo al vecchio baule

Chissà …se cercando

trovi stinto e sbiadito

Il fardello che allora buttasti

Cerca vecchio, cerca

Può darsi che un ricordo spunti

Dal fondo del vecchio baule.

Fai in modo

non sia rimpianto

Cerca vecchio, cerca

Forse fra cianfrusaglie

Insensibili e inerti

Trovi quel frutto sano

Che allora sprecasti

Cerca vecchio, cerca

Fra carabattole ammassate

Quel filo di vita svotato

Da inganni molesti

Cerca vecchio, cerca

Fai in modo che dal marciume

Accumulato con indifferenza

Non spunti il baco della follia

Cerca vecchio

cerca nel tuo baule

e…

Scongiura di trovare pietà

e.r

Credo che tutti siamo scossi dalla fine drammatica della piccola Yara

sicuramente vittima di un “orco” spietato che lei credeva un amico

Dedico queste parole, che avevo scritto anni fa, ispirate a una vicenda

 di molestie subite da una mia amica nell’infanzia, a lei

e a tutti i piccoli angeli che ogni giorno nel mondo vengono abusati

quasi sempre da persone insospettabili per non dire familiari

yara.jpg